Non sei ancora registrato? Inizia ora
Registrati  

Valutazione discussione:
  • 3 voto(i) - 2.33 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Situazione del gioco

#31
Ma tutto rivolto a te deve essere? Big Grin

E non ho mai parlato di esili
Cita messaggio

#32
Io ho un solo pg, mai pensato di averne un secondo, il mio pg lo porto tatuato sull'avambraccio sinistro. Sono legato a questo giochino obsoleto, lento, poco efficiente da tutte le giocate e le trame che si sono costruite negli anni, nelle varie aperture e nelle varie ere. SInceramente la sola idea di un "NUOVO" inizio (con gli stessi giocatori dietro nuovi personaggi) mi fa venire la nausea. Spero vivamente che deliri del genere non venga presi nemmeno in considerazione.
Cita messaggio

#33
Ecco, questo tipo di ragionamento è molto efficace se si ha l'intento di ammazzare un gioco.
Cita messaggio

#34
Ok allora se lo Staff ha mantenuto l'idea di sviluppare il gioco, come il post di Brezza sembra suggerire, allora possiamo partire con il ragionamento.

Forse è utile condividere le proprie esperienze personali. Ognuno di noi ha un punto di osservazione differente e certamente utile per avere un quadro completo (non ho assolutamente la presunzione che il mio punto di vista sia più indicativo degli altri).

--- Esperienza personale ---
Io ho in pratica sempre avuto un PG solo dal 2003, Horkin, un nano falegname. Un nano che amava stare per lo più sconosciuto al mondo, fuori dai giochi di potere, che passava il suo tempo sotto la nuda roccia di Druin intorno al falò o in gilda falegnami e al massimo poteva essere visto in qualche locanda a bere qualche birra e insultare qualcuno. Un tipo di gioco che era più che soddisfacente quando Druin era frequentata da una trentina di nani regolarmente giocanti.

Sono tornato a giocare a maggio 2020 e ho quasi subito capito che non c'era spazio per quel tipo di gioco. E che era impossibile farne uno diverso, perché i nani sono ancora formalmente organizzati come nel 2003 e per me cozzano con i numeri odierni. Constatato a malincuore che non c'era volontà di mettere in discussione la vecchia organizzazione, mi sono fatto un altro PG. Edward, il Templare.

Con l'altro PG ho sperimentato un altro tipo di problema, del tutto opposto. La voglia di giocare un BG preciso e ben delineato e l'impossibilità materiale di farlo. Perché la storia è andata in un certo modo e ha prevalso la linea del "quieto vivere" perché tanto è un gioco per vecchietti nostalgici e quindi scialla... A suo modo anche questa seconda esperienza quindi è stata inferiore alle attese. E qua, mi spiace dirlo, ma la responsabilità non è (solo) dei player che giocano fuori BG.

--- Cosa si può migliorare nell'immediato ---

Secondo me deve vincere il principio che il gioco è di chi lo gioca. E chissenefrega delle rendite di posizione. Che senso ha per chi gioca vedere le figure-chiave del proprio clan/città/razza assenti per mesi che non hanno la forza di passare il testimone a chi è più presente? Se questo principio non passa, allora tanto vale lasciare ogni ambizione di considerare questo gioco qualcosa di diverso da un passatempo per vecchietti nostalgici.

Altro punto, forse però troppo ambizioso da realizzare. Per me su TG dovremmo stabilire un principio di supremazia del gioco di ruolo sulle meccaniche. Adesso le meccaniche non sono al servizio del gioco, ma sono parte integrante del gioco. Sono significative in quanto tali. Faccio un esempio: metto la G al noto malfattore XXXX così che in città possa vivere alla luce del sole al sicuro da eventuali attacchi. Ma quella G significa qualcosa di più, significa considerare corrotto l'intero corpo di guardia cittadino, significa giocarsi una situazione molto più profonda di un semplice settaggio. Non dico che non si possa fare, dico solo che non può una meccanica essere auto-significativa.

Per molti forse sono cazzate, ma per queste cazzate io ho visto allontanarsi da questo gioco i player più bravi a ruolare.

---Reset?---

La proposta del reset, sinceramente, ha un suo perché. E lo scrivo contro il mio "interesse" (se di interesse si può parlare), visto che ho due PG "arrivati" e che non avrei quasi sicuramente il tempo per tirarne su un altro. Però il reset metterebbe fine alle incrostazioni che impediscono (vuoi per storia, vuoi per abitudine, vuoi per pigrizia) di dare un rinnovamento al gioco.

Ok, si potrebbe pure pensare a qualcosa di meno drastico, tipo la città unica post-cataclisma e un mondo da ricostruire che ho letto sopra. Già muoverebbe molte situazioni ad un cambiamento obbligato. Si può sperimentare. Ma è chiaro che decisioni così forti hanno bisogno di un consenso grande in tutta la community e di una ragionevole certezza che la community continuerebbe a giocare il nuovo scenario.

--- Attrattività ---

Qua do ragione a Puggy che poter creare il PG sul webclient è necessario.
Il resto lo deve fare la community di giocatori e master, per trattenere quei PG.

Mi rendo conto però che spesso facciamo un errore (uso il plurale ma è un'autocritica: io lo faccio sempre): ogni volta che c'è un pg nuovo (davvero) tendiamo forse ad aiutarlo troppo e a rendergli la vita troppo facile. Perché appunto vorremmo che si appassionasse al gioco e quindi vorremmo evitargli le frustrazioni del niubbo. E invece forse sono proprio le frustrazioni del niubbo quelle che creano il legame duraturo tra il player e il proprio pg e, quindi, con il gioco tutto.

Ultimo punto, ha ragione per me Kaddath quando scrive che ok questo è un gioco collettivo che deve favorire l'interazione, ma finché siamo pochi dobbiamo trovare espedienti per cui il PG possa anche divertirsi da solo e stare almeno un'oretta online. Qualche settimana fa, per esempio, ho visto che erano state inserite delle mini-quest da parte dei png cittadini. Ne ho fatta una, mi sono divertito e poi ho sloggato. Se non l'avessi vista avrei fatto il solito "check" per vedere quanti PG online per poi staccare un minuto dopo.

M.
Cita messaggio

#35
(23-09-2021, 07:20 AM)horkin Ha scritto: Ok allora se lo Staff ha mantenuto l'idea di sviluppare il gioco, come il post di Brezza sembra suggerire, allora possiamo partire con il ragionamento.

Forse è utile condividere le proprie esperienze personali. Ognuno di noi ha un punto di osservazione differente e certamente utile per avere un quadro completo (non ho assolutamente la presunzione che il mio punto di vista sia più indicativo degli altri).

--- Esperienza personale ---
Io ho in pratica sempre avuto un PG solo dal 2003, Horkin, un nano falegname. Un nano che amava stare per lo più sconosciuto al mondo, fuori dai giochi di potere, che passava il suo tempo sotto la nuda roccia di Druin intorno al falò o in gilda falegnami e al massimo poteva essere visto in qualche locanda a bere qualche birra e insultare qualcuno. Un tipo di gioco che era più che soddisfacente quando Druin era frequentata da una trentina di nani regolarmente giocanti.

Sono tornato a giocare a maggio 2020 e ho quasi subito capito che non c'era spazio per quel tipo di gioco. E che era impossibile farne uno diverso, perché i nani sono ancora formalmente organizzati come nel 2003 e per me cozzano con i numeri odierni. Constatato a malincuore che non c'era volontà di mettere in discussione la vecchia organizzazione, mi sono fatto un altro PG. Edward, il Templare.

Con l'altro PG ho sperimentato un altro tipo di problema, del tutto opposto. La voglia di giocare un BG preciso e ben delineato e l'impossibilità materiale di farlo. Perché la storia è andata in un certo modo e ha prevalso la linea del "quieto vivere" perché tanto è un gioco per vecchietti nostalgici e quindi scialla... A suo modo anche questa seconda esperienza quindi è stata inferiore alle attese. E qua, mi spiace dirlo, ma la responsabilità non è (solo) dei player che giocano fuori BG.

--- Cosa si può migliorare nell'immediato ---

Secondo me deve vincere il principio che il gioco è di chi lo gioca. E chissenefrega delle rendite di posizione. Che senso ha per chi gioca vedere le figure-chiave del proprio clan/città/razza assenti per mesi che non hanno la forza di passare il testimone a chi è più presente? Se questo principio non passa, allora tanto vale lasciare ogni ambizione di considerare questo gioco qualcosa di diverso da un passatempo per vecchietti nostalgici.

Altro punto, forse però troppo ambizioso da realizzare. Per me su TG dovremmo stabilire un principio di supremazia del gioco di ruolo sulle meccaniche. Adesso le meccaniche non sono al servizio del gioco, ma sono parte integrante del gioco. Sono significative in quanto tali. Faccio un esempio: metto la G al noto malfattore XXXX così che in città possa vivere alla luce del sole al sicuro da eventuali attacchi. Ma quella G significa qualcosa di più, significa considerare corrotto l'intero corpo di guardia cittadino, significa giocarsi una situazione molto più profonda di un semplice settaggio. Non dico che non si possa fare, dico solo che non può una meccanica essere auto-significativa.

Per molti forse sono cazzate, ma per queste cazzate io ho visto allontanarsi da questo gioco i player più bravi a ruolare.

---Reset?---

La proposta del reset, sinceramente, ha un suo perché. E lo scrivo contro il mio "interesse" (se di interesse si può parlare), visto che ho due PG "arrivati" e che non avrei quasi sicuramente il tempo per tirarne su un altro. Però il reset metterebbe fine alle incrostazioni che impediscono (vuoi per storia, vuoi per abitudine, vuoi per pigrizia) di dare un rinnovamento al gioco.

Ok, si potrebbe pure pensare a qualcosa di meno drastico, tipo la città unica post-cataclisma e un mondo da ricostruire che ho letto sopra. Già muoverebbe molte situazioni ad un cambiamento obbligato. Si può sperimentare. Ma è chiaro che decisioni così forti hanno bisogno di un consenso grande in tutta la community e di una ragionevole certezza che la community continuerebbe a giocare il nuovo scenario.

--- Attrattività ---

Qua do ragione a Puggy che poter creare il PG sul webclient è necessario.
Il resto lo deve fare la community di giocatori e master, per trattenere quei PG.

Mi rendo conto però che spesso facciamo un errore (uso il plurale ma è un'autocritica: io lo faccio sempre): ogni volta che c'è un pg nuovo (davvero) tendiamo forse ad aiutarlo troppo e a rendergli la vita troppo facile. Perché appunto vorremmo che si appassionasse al gioco e quindi vorremmo evitargli le frustrazioni del niubbo. E invece forse sono proprio le frustrazioni del niubbo quelle che creano il legame duraturo tra il player e il proprio pg e, quindi, con il gioco tutto.

Ultimo punto, ha ragione per me Kaddath quando scrive che ok questo è un gioco collettivo che deve favorire l'interazione, ma finché siamo pochi dobbiamo trovare espedienti per cui il PG possa anche divertirsi da solo e stare almeno un'oretta online. Qualche settimana fa, per esempio, ho visto che erano state inserite delle mini-quest da parte dei png cittadini. Ne ho fatta una, mi sono divertito e poi ho sloggato. Se non l'avessi vista avrei fatto il solito "check" per vedere quanti PG online per poi staccare un minuto dopo.

M.

Grazie per averlo reso chiaro.. Trovo che tutto quello che hai scritto abbia senso. Sono d'accordo su diversi punti. Quindi la domanda è: The gate è orientata su un tipo di gioco Meccanico - in cui chi ha il Livello vince sempre sul povero FullGdrista - o chi gioca di ruolo ha ancora una parte da interpretare per cambiare alcune situazioni?  Sarebbe interessante in effetti avere una risposta netta a questa domanda, che chiarisca questo aspetto.  Per quanto mi riguarda è abbastanza cristallina la situazione... però ha senso quello che scrivi.
Cita messaggio

#36
In riferimento a quello che menziona Horkin nella prima metà del post, non son sicuro di aver afferrato il concetto, ma ho chiesto chiarimenti internamente visto che non e' il fulcro del post.

Concordo con praticamente l'intero messaggio, ad eccezione del fatto che non credo che il tutto vada nella direzione di un "wipe", anzi:
per esperienza personale, ho visto che chi ha fatto richiesta di aver maggior responsabilità in maniera solida e' poi riuscito a mantener fede alle sue promesse e allo stesso tempo e' riuscito a crear gioco per altri.
Chi lo ha fatto principalmente per "noia" o per "dissenso nei confronti dell'attuale situazione", ma senza un piano concreto o quantomeno sane e valide proposte, ha visto (o sta vedendo) la propria rete di gioco sgretolarsi nelle proprie mani una volta messo nelle condizioni di farlo.

A cosa si riduce tutto cio'?

Son dell'idea che in caso di un wipe, le persone a farsi avanti al fine di portar ordine nelle nuove comunity X2, Y2, Z2 post wipe sarebbero esattamente le stesse che attualmente guidano le m edesime X1, Y1 e Z1 pre wipe per questioni di predisposizione e/o passione e/o tempo e/o abilità.

Questo indirettamente quindi non contribuisce, da parte mia, ad essere una delle motivazioni in favore del wipe stesso.

Quello che indubbiamente questo gioco richiede son "contenuti" e spunti di gioco non necessariamente forniti dallo staff, anzi.
Quello che ho visto venir meno nei mesi e' l'interesse della "vecchia guardia" nell'andare a creare gioco per gli altri, che si tratti di spedizioni punitive, esplorative, sociali e/o politiche che generalmente contribuiscono a creare interazione tra gruppi di gioco che generalmente non avverrebbero e tessere le fila di una rete piu' ampia di conoscenze anche per nuovi dell'ambiente.

Un esempio molto pratico:
Tutte le visite che ho ricevuto a Druin nei passati mesi erano composte dai singoli portavoce "stranieri" che oramai conosciamo da secoli, inviati dai rispettivi clan. Li stessi non erano mai accompagnati da un qualche nuova leva che avrebbe avuto la possibilità di "conoscere" qualche nano, nano che rispettivamente avrebbe avuto la possibilità di confrontarsi con altre realtà di gioco per la prima volta.

In controparte, dal lato nostro stiamo spedendo in giro per Landmar e facilitando il movimento dei "giovani" al fine di promuovere appunto la creazione di "opportunità di gioco esterno".

Perche' non si incentiva il tutto? E' ovviamente un qualcosa che a costo 0 contribuisce al divertimento altrui nel breve e lungo termine.
Lo stesso processo si puo' applicare ai mercanti itineranti di città in città etc.


Quindi chiedo molto esplicitamente ai responsabili dei diversi clan che leggono questa conversazione:

Cosa state facendo attivamente o passivamente per la vostra community al fine di generare gioco?

n.b.: "stresso lo staff per animazioni 24/7" non e' una risposta valida
Cita messaggio

#37
È un po' che non sono molto attivo, ma per quanto posso cerco di dare massima libertà ai miei nei limiti del BG. Il fatto è che non tutti viviamo il gioco allo stesso modo anzi, ognuno ha una propria visione ed è inutile provare a cercare una soluzione univoca per tutti. Di problemi ce ne sono tantissimi a tutti i livelli, ma allo stesso tempo vero è che tg offre un potenziale di intrattenimento per lo più non sfruttato, perché è più facile andare per la strada dritta senza dover interpretare ogni sasso poppato sulla strada che invece da "neofiti" ci eccitava manco fosse un drago colossale. Il fatto è che rispolverare quella magia è impegnativo ed è a carico del singolo quindi il successo è improbabil, perché basta che uno si mette afk durante il viaggio per rovinare il Mood a tutto il gruppo. Ma allo stesso tempo è anche comprensibile che uno si voglia mettere afk per il viaggio.

Ad ogni modo io è già da tempo che sostengo la necessità di spostare il focus del gioco dal gruppo al singolo eliminando infrastrutture stante come i clan che anche volendolo non aiutano di fatto lo sviluppo delle trame ponendo i PG su livelli diversi. Abbiamo capi clan che possono essere solo "assetati di potere" o anche ottimi player con capacità e buoni propositi ma il fatto è che la sola esistenza del capo clan "impigrisce" non nel senso va bhe sti cazzi ci pensa lui (non solo almeno) ma nella consapevolezza che tanto finché c'è lui io a quel livello non ci arrivo.

Senza clan la progressione del PG è sulle spalle del player e gruppi di gioco si radunerebbero attorno a player più stimolanti con naturalezza.

Ovvio che rischi ce ne sono, ma resto dell idea che i benefici siano superiori.
<t>Il Capo SupremoOggi alle 11:05<br/>
abbi pietà<br/>
<br/>
discord: yrian#6428</t>
Cita messaggio

#38
Io chiedo una sola cosa a tutti i sostenitori di tenere i pg attuali e niente wipe:
- attualmente ci sono 10 poli di gioco e quando va bene 10 pg giocanti ogni luogo dista tra i 10 e i 45 minuti di trasferimento e centinaia di caselle e strade diverse per raggiungerli.

Ora se a Temperia logga un pg 1 a druin in 2 a eldaloth 2 e 1 ad Aral e 2 ad Aird all'orda altri 2... che cosa succederà quella sera ? nulla di nulla molto probabilmente, se sono nuovi pg probabilmente quei fortunati in due si chiudono in palestra a skillare "calciare" (perchè il resto lo hanno già skillato).

Non credete che sia quantomeno ovvio e scontato che una dispersione di questo genere non ha assolutamente alcun senso con i numeri che ci sono su tg? perchè ovviamente se non c'e' interazione tra i pg poi ci si stufa e nemmeno si logga più e i numeri scendono sempre più.

E' così tremendo prendere in considerazione di eliminare determinate realtà? Si scontenteranno giocatori? Può darsi ma c'e' anche da dire che per quanto tempo uno ci ha speso a sistemare una città ecc.. quel luogo non è suo, non lo ha pagato in €.

Credo che a volte il benessere del gioco possa prevalere sulle preferenze di alcuni singoli e anche se dovesse scontentare qualcuno... scontenterebbe quanti pg? 2 ? 3 ? 6... esagerando? tanto gli altri già non loggano da mesi

Il discorso clan meccanico assolutamente concorde vanno eliminati.

In tutto questo poi c'e' il lavoro dei master che allo stesso modo si troverebbero gruppi di pg anche eterogenei nella medesima zona, e anche creare trame risulta più gestibile.

Poi ovvio che non si può dire da domani non ci sono più 7 città chi stava la si sposti cazzi vostri... ma c'erano trame attive di super cattivi che stavano volevano distruggere tutto (e ovviamente non potevano perchè su tg tutto è immutabile) be forse sarebbe la volta buona... no?
Cita messaggio

#39
(22-09-2021, 04:18 PM)Ezkelia Ha scritto:
(20-09-2021, 09:38 PM)Kaddath Ha scritto:
(19-09-2021, 10:22 PM)Eric - Gadda Ha scritto:
(19-09-2021, 11:41 AM)Kaddath Ha scritto: Non saprei, per me molti vecchi come noi vivono di nostalgia e di legami con il personaggio... se già ora non si divertono creandone uno nuovo, non si divertiranno molto neanche in un'ambientazione azzerata e non si collegheranno neanche quel poco che facevano prima.

Il problema ormai più che decennale dei mud è il ricambio generazionale, il riuscire a prendere giocatori nuovi, garantendo anche che ci restino per un po'. A mio avviso bisognerebbe come prima cosa cercare di fare in modo che un mud così, che soffre cronicamente di carenza di giocatori, sia in qualche modo divertente e fruibile anche se si è da soli, e non come ora che, non trovando nessuno online, per 4/5 delle comunità è praticamente impossibile fare qualcosa.
Ma questo è solo un pensiero, non sono nemmeno più sicuro che sia possibile riportare in vita un mud testuale di questi tempi.

il nuovo giocatore per un prodotto del genere è assolutamente fuori target , ma ciò non vuol dire che non possa esserci un'utenza più che sufficiente, post chiusura di Isylea si sono toccati i 40/50 pg a sera, il problema è che TG non aveva nulla da offrire di nuovo e solo buon gioco e animazione non possono funzionare da collante se manca tutta l'infrastruttura. Al di la degli aspetti tecnici 15/20 "nuovi" pg si sono trovati catapultati in una società chiusa per nulla permeabile con i ruoli cardine occupati da vecchie cariatidi (mi ci metto pure io) che apparivano per mantenere il ruolo e portare avanti una tradizione che non poteva più funzionare perchè su tg tutti hanno fatto tutto le storie si sono troppo intrecciate ed incasinate.

Valutare un secondo server (se spaventa troppo perdere i propri pg, le proprie sedie su cui sedere) su cui far ripartire un gioco sano e pulito con pochi punti di riferimento (i famosi due poli gravitazionali su cui i pg devono fare affidamento evitando dispersione) un forte legame con lo splendido bg deghettiano e un occhio di riguardo sul discorso skilling.

Mah sinceramente non capisco del tutto a cosa ti riferisci.

Le vecchie cariatidi generalmente occupano i posti perché non c'è nessun altro che li fa. Almeno nelle comunità che ho visto io. Non credo nessuno abbia iniziato a giocare e abbia deciso di smettere perché quello che voleva fare era occupato da qualcun altro che non voleva mollarlo.

La chiusura di Isylea ha portato tanta gente qui e hanno smesso dopo poco a mio avviso proprio per la stessa ragione che darebbe il colpo di grazia a TG se dovessimo resettare: erano affezionati ai loro PG di Isylea e alla loro ambientazione, alle storie create lì, e non hanno avuto la forza di ricrearle da zero altrove.

Parlando dal punto di vista di una ex-giocatrice di isylea e come nuova giocatrice qui, posso affermare che i motivi per cui la nuova utenza non ha perseverato su TG non sono quelli da te descritti. Prima di tutto il problema è stato una questione di meccaniche, purtroppo su questo mud le meccaniche sono molto più confusionarie e limitanti rispetto al gioco che avevamo trovato su isylea. Molti non sono riusciti ad abituarcisi. 
Altra cosa limitante sono state le dinamiche di gioco, se su isylea era inevitabile specializzarsi in qualcosa, e guadagnare da essa, qui non è possibile. Il problema del fatto che ci siano giocatori che sono abili in quasi ogni genere di skill è che limita le interazioni fra utenti, in quanto nessuno ha bisogno dell'altro, né a livello economico e nemmeno a livello di gdr. 
È difficile inserirsi in un ambiente saturo di figure di rilievo e anziane che guardano solo ai loro orticelli costruiti dieci anni fa.

 Concordo pienamente con Ezkelia ed aggiungerei una nota personale.

Ho visto tante quest che sono finite in aria fritta, se in un mud vive solo lo skilling selvaggio e si ammazza la trama, resta ben poco da interpretare.
Cita messaggio

#40
Allora...
1) non voglio accorpamenti perché ci sono giocatori con cui non voglio giocare. Troppe differenze di vedute e troppo poca voglia di litigare. 
2) potete giocare senza Clan se vi fa piacere, imporlo agli altri anche no, anche perché la sopracitata città senza clan è a mio avviso il perfetto esempio di cosa non tollero in un MUD
3) potete resettarvi il pg se vi va, ci sono pg che sono stati: buoni, cattivi, grigi, posseduti, purificati, neutrali, caotici, Legali, mezzidraghi, mezziidre, io non li ho mai tollerati eppure non ne ho mai proposto il reset.
Cita messaggio



Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)