Cucina - Agricoltura

Moderatori: Master, Staff

Regole del forum
Scrivete qui le vostre Proposte, tenendo presente che la loro realizzazione potrebbe essere possibile o meno; l'importante è discuterne insieme.
Avatar utente
Daniela - Spisni
Messaggi: 23
Iscritto il: 21 apr 2018 23:15

Cucina - Agricoltura

Messaggio da Daniela - Spisni » 18 giu 2018 14:27

Buongiorno a tutti,
prima dell'ultima chiusura con un piccolo gruppetto avevo fatto un mini studio sull'agricoltura e di conseguenza la cucina. abbiamo stilato delle nuove tabelle con gli alimenti già presenti in gioco e cercato di avere un match migliore tra l'agricoltura e la presenza degli ingredienti nelle ricette (creandone di nuove in questo caso) per creare gioco per chi voleva fare il locandiere/cuoco ma anche per i contadini o chi per essi. Mi sono resa conto, essendo una mezza sega, che il dipendere sempre e comunque da determinati giocatori per certi ingredienti è giusto, ma fino ad un certo punto.
So che non è una cosa strettamente necessaria ora come ora e non facile da implementare però io ho le tabelle pronte se qualcuno vuole darci un'occhiata. ;)
Jacopo - Crisok
Messaggi: 54
Iscritto il: 30 mag 2018 12:06

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da Jacopo - Crisok » 18 giu 2018 20:01

Ciao, se cerchi nella biblioteca di Aral dovresti trovare il mio "Manuale del perfetto agricoltore". Credo che manchino alcune cose coltivabili aggiunte dopo la stesura del manuale ma per il resto è completo. Sarei interessato a vedere se sei giunta alle stesse mie conclusioni.

Comprendo e condivido le tue esigenze, e soprattutto credo che certe tempistiche nel rapporto tra coltivabilità delle cose e ricette non siano volute. Ovvero, per evitare riferimenti precisi, non credo che fosse nelle intenzioni dello staff che per produrre il prelibato "piripicchio spuffettoso" fossero necessari piripicchi e spuffetti, ma che i primi maturassero nel primo mese, i secondi nel sesto, costringendo il cuoco a tenersi i piripicchi nell sacco, addosso durante il logout, per farli arrivare a (m) quando maturano i primi spuffetti :P

Insomma, anche qui c'è da lavorare :D
Facciamo un gruppo di cuochi in game? Tra un impegno istituzionale di Nador e un altro, forse riesco a partecipare :D
Avatar utente
Daniela - Spisni
Messaggi: 23
Iscritto il: 21 apr 2018 23:15

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da Daniela - Spisni » 18 giu 2018 20:23

Jacopo - Crisok ha scritto:
> Ciao, se cerchi nella biblioteca di Aral dovresti trovare il mio
> "Manuale del perfetto agricoltore". Credo che manchino alcune
> cose coltivabili aggiunte dopo la stesura del manuale ma per il resto è
> completo. Sarei interessato a vedere se sei giunta alle stesse mie
> conclusioni.
>
> Comprendo e condivido le tue esigenze, e soprattutto credo che certe
> tempistiche nel rapporto tra coltivabilità delle cose e ricette non siano
> volute. Ovvero, per evitare riferimenti precisi, non credo che fosse nelle
> intenzioni dello staff che per produrre il prelibato "piripicchio
> spuffettoso" fossero necessari piripicchi e spuffetti, ma che i primi
> maturassero nel primo mese, i secondi nel sesto, costringendo il cuoco a
> tenersi i piripicchi nell sacco, addosso durante il logout, per farli
> arrivare a (m) quando maturano i primi spuffetti :P
>
> Insomma, anche qui c'è da lavorare :D
> Facciamo un gruppo di cuochi in game? Tra un impegno istituzionale di Nador
> e un altro, forse riesco a partecipare :D

Guarda per me possiamo anche fare un clan a sé, tanto siamo pochi :P
Ti do ragione sul "non è voluto" ne sono ben conscia, il problema come dici tu è che rimane dispersivo. Non so tu ma io alcune ricette non le ho mai cucinate perché manca immancabilmente qualcosa. Di 79 ricette conosciute ne farò boh una decina? La mia non è una lamentela, anzi il problema l'ho anche superato, lo studio fatto è stato pensato su un'agricoltura e una cucina praticamente da zero in cui alcune ricette sarebbero di base. Ad esempio c'è la ricetta della pasta al sugo, da lì possono partire altre idee come i tipi di sughi, ecc... non so se mi sono espressa in italiano :mrgreen:
Avatar utente
Daniele-Martor
Messaggi: 34
Iscritto il: 22 apr 2018 13:41

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da Daniele-Martor » 18 giu 2018 22:59

mi aggancio al discorso agricoltura ma in particolare fame/sete, che ne dite se mangiando la frutta(che in realta' e' buona parte acqua) invece di saziare ad esempio 10,sazi 4/5 ma riempia sete di 5/6?
discord: Danielsan#9699
Avatar utente
Daniela - Spisni
Messaggi: 23
Iscritto il: 21 apr 2018 23:15

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da Daniela - Spisni » 18 giu 2018 23:22

Daniele-Martor ha scritto:
> mi aggancio al discorso agricoltura ma in particolare fame/sete, che ne
> dite se mangiando la frutta(che in realta' e' buona parte acqua) invece di
> saziare ad esempio 10,sazi 4/5 ma riempia sete di 5/6?

Non è una brutta idea, ma lì bisognerebbe distinguere la frutta in classi a seconda del contenuto d'acqua. Ad esempio una banana ti sazia 8 e riempie sete di 2 mentre una fragola riempie sete di 8 e sazia 2... non so quanto possa essere complessa questa roba da attuare :?:
DraziuS - Gangrwulf
Messaggi: 76
Iscritto il: 07 mag 2018 14:17

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da DraziuS - Gangrwulf » 02 lug 2018 16:12

Ciao, futuro cuoco/agricoltore qui :P

Se c'è un gruppetto in cui si potranno condividere conoscenze e tecniche magiche di agricoltura (?), contatemi! :P
Avatar utente
Daniela - Spisni
Messaggi: 23
Iscritto il: 21 apr 2018 23:15

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da Daniela - Spisni » 03 lug 2018 12:30

Metto quella che doveva essere la presentazione del lavoro (trovata miracolosamente nel vecchio pc)

"Dopo un attento studio della cucina e dell'agricoltura deghettiana, oltre al riscontro di quanti pochi abbiano deciso di intraprendere il ruolo di cuoco, abbiamo deciso di provare a proporre alcune soluzioni. Essendo le due categorie correlate tra loro, s’imponeva una trasformazione in ambo i campi. Bilanciamento è la parola chiave, bilanciamento armonico in realtà: lo abbiamo cercato sia nello sfruttamento degli ingredienti nelle varie ricette sia nella disponibilità delle materie prime nelle varie stagioni. Si è cercato di semplificare, senza appesantire meccanicamente, snellendo quello che già esisteva.

Benvenuti nella Cucina 2.0 dove la semplicità è di casa!!

Lo studio della vecchia cucina
Essendo la cucina strettamente legata all’agricoltura, non potevamo certo offrire agli utenti un buon modello se il problema era già a monte. L’agricoltura di per sé, non è una meccanica molto complessa, ma strettamente legata al “tempo” ovvero, giorni, mesi e stagioni.
La quantità di ingredienti presente ogni mese non è sufficiente per gestire la parte della cucina, anche perché dopo un tot di tempo il cibo si deteriora inesorabilmente, oppure sono difficili da reperire e/o coltivare. Quindi l’idea era quella di rendere la cosa più fruibile e “smart” possibile.

Lo sviluppo
L’idea della coltivazione per generi ci sembrava la cosa migliore da fare, ma ovviamente ciò avrebbe causato una sorta di “danno” al lavoro del contadino che si sarebbe ritrovato a piantare un “pugno di legumi” per ricavare un “pugno di legumi”. Allora l’idea è stata deviata leggermente, ovvero, sì alla coltura per generi raggruppando la maggior parte delle piante, ma che questo andasse a incidere solo sulla cucina e non sulle colture. Così facendo si è amplificata la reperibilità delle ricette poiché avendo inserito i generi la coltivazione è stata modificata in modo tale che per ogni mese ci fosse presente almeno un ingrediente per genere.

Il risultato
L’agricoltura è stata così snellita di molte coltivazioni inutilizzate o comunque poco presenti nelle ricette, la riduzione ha portato così ad avere una ventina di colture classificate in 5 generi: le verdure specifiche, i cereali, i legumi, gli odori e le spezie. Questo ci ha permesso di avere più ricette con pochi ingredienti che possono essere generiche oppure più specifiche in modo da poter inventare ricette fantasiose, molto simili alla realtà pur mantenendo quel pizzico di distacco che un gioco fantasy richiede. È stata modificata anche la durata del frutto sia su pianta che una volta raccolto in modo tale da avere un processo più veloce di coltivazione e sfruttamento degli ingredienti stessi, mentre i tempi di coltivazione sono rimasti pressoché invariati.

Le conoscenze e i bonus
Oltre a questi cambiamenti si pensava di dare un certo risalto al mestiere del cuoco/locandiere. L’idea che ci è venuta in mente, che spiegherò di seguito, è solo una bozza poiché prevede diverse modifiche e quindi non si sa quanto sia attuabile adesso. Si pensava di caratterizzare appunto il cuoco con delle conoscenze che potessero elargire bonus. Mi spiego, i piatti fin’ora creati saranno quelli di base per tutti che si sbloccheranno pian piano con l’accrescimento della skill. Invece per chi volesse fare il cuoco si prevedeva una serie di conoscenze, ovvero di piatti da cucinare, che una volta ingeriti dai pg a seconda di quello che si mangia creeranno delle combo che portano ai bonus.
Questi piatti speciali ingeriti entro un tot di tempo, e poi digeriti di conseguenza quindi dopo un altro tot di tempo, dovranno dare l’idea del pasto equilibrato ovvero primo con secondo, contorno e dolce."
Eric - Gadda
Messaggi: 113
Iscritto il: 23 apr 2018 17:33

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da Eric - Gadda » 04 lug 2018 10:31

fatelo!
Daniele
Messaggi: 104
Iscritto il: 31 mag 2018 18:42
Località: Tavullia

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da Daniele » 05 lug 2018 11:05

Allora, che io sappia ci sono clan/razze con le loro ricette specifiche, così come ci sono anche cibi che danno bonus alle stat

Just informed
Dici ad un cavaliere "E tu che ci fai ancora qui?"
Un cavaliere esclama "Controllo le strade!"
Esclami sconvolta ad un cavaliere "Allora vai in strada! Fuori da casa mia!"
Un cavaliere passeggia verso sud
Eric - Gadda
Messaggi: 113
Iscritto il: 23 apr 2018 17:33

Re: Cucina - Agricoltura

Messaggio da Eric - Gadda » 05 lug 2018 17:31

il problema grosso attuale della cucina è che vengono richiesti millemila ingredienti per ogni piatto molti dei quali non sono facilmente reperibili e spesso e volentieri anche a livello agricoltura non crescono nel giusto periodo, ovviamente la cosa più comoda per iniziare che ogni città possa avere magari il suo "verduraio" di riferimento che magari vende/compra le cose base (patate carote cipolle ecc...) e di clan per i piatti specifici.
Rispondi